Stagione Teatrale 2014 – 2015

Stagione Teatrale 2014 – 2015

Un cartellone composto da 9 appuntamenti accattivanti e di qualità: ecco la stagione teatrale 2014-2015 del Teatro Dante (6 spettacoli) frutto anche quest’anno della collaborazione tra il Comune e la Fondazione Toscana Spettacolo. Le linee che la caratterizzano vanno dalla drammaturgia contemporanea alla commedia, dal teatro di narrazione alla danza. Proposte capaci non solo di consolidare il rapporto creato nel tempo con il pubblico, ma anche di attrarre nuovi spettatori e di interessare sempre di più i giovani.

 “I nostri cittadini sono molto affezionati alla stagione teatrale – spiega il sindaco di Sansepolcro Daniela Frullani nella conferenza stampa che si è svolta ieri – un’offerta che fa davvero la differenza, con un livello molto alto degli spettacoli, un programma vario che cerca di toccare tutte le corde e gli interessi del pubblico sempre molto attento e partecipe.

I nomi di questa stagione – aggiunge il vicesindaco e assessore alla contemporaneità Andrea Laurenzise li mettiamo in fila sono i grandi del teatro e anche del cinema italiano per una grande qualità. La novità è l’abbonamento modulare che quest’anno in base ai propri interessi è possibile sottoscrivere con sconti per gli under 26. Gli incontri con gli attori si intrecciano con il progetto Terzo Tempo creato dall’assessorato alla Contemporaneità. Hanno funzionato molto bene l’anno scorso e quest’anno abbiamo deciso di riproporli.

Inizia la stagione Ascanio Celestini e a seguire Lella Costa, Paolo Calabresi, Piero Sidoti, Giuseppe Battiston, Amanda Sandrelli, per spettacoli che si innestano sul sociale (Discorsi alla Nazione – uno spettacolo presidenziale; Genteinattesa – il precario e il professore), passano per l’attuale problema di rapporti madre-figlia (Tale madre, tale figlia), il divertente e non banale rapporto con l’amore (Nuda proprietà), il sogno americano di un futuro migliore (Amerika), fino al consueto e apprezzato appuntamento con la danza (Dal profondo del cuore).

 


ascanio celestini

Ascanio Celestini

Apre la stagione, giovedì 11 dicembre, un mattatore del teatro italiano degli ultimi anni, Ascanio Celestini. Con DISCORSI ALLA NAZIONE – UNO SPETTACOLO PRESIDENZIALE, l’attore si chiede cosa direbbero i politici se potessero gettare la maschera istituzionale e parlare a ruota libera.

Giovedì 22 gennaio è la volta di NUDA PROPRIETA’, commedia brillante e romantica, incentrata sulla nascita di una storia d’amore fra due sessantenni in difficoltà. Scritto da Lidia Ravera, vede sul palco Lella Costa e Paolo Calabresi.

La danza diventa protagonista martedì 10 febbraio con DAL PROFONDO DEL CUORE. I coreografi Paolo Arcangeli, Roberto Sartori e Christian Fara di KAOS Balletto di Firenze si servono della danza per far esprimere quello spirito imprigionato, certi che nel profondo delle opere d’arte giaccia un cuore pulsante.

AMERIKA, di scena martedì 24 febbraio, si ispira al romanzo omonimo di Franz Kafka. Al centro della vicenda la storia dell’emigrante ebreo Karl Rossmann, il suo viaggio e la sua vita errante in cerca di un benessere che sembra sempre a portata di mano ma che rimane inafferrabile. Con la regia di Maurizio Scaparro ci troviamo in un’America che rivela già i sui mali e le sue contraddizioni ma anche la sua dirompente vitalità.

Martedì 10 marzo, con Amanda Sandrelli indaghiamo in TALE MADRE, TALE FIGLIA i rapporti fra due donne, opposte, ma uguali che si preparano, una ad affrontare una giornata di lavoro, l’altra la pressione della scuola. Una storia comune che scivola verso profondità oscure, difficili e nascoste.

Chiudono la stagione, martedì 31 marzo, le anime dimenticate che aspettano l’occasione di riscatto da un’esistenza opaca di GENTEINATTESA – IL PRECARIO E IL PROFESSORE. Nell’universo cantato da Piero Sodati si muove il professor Giuseppe Battiston dispensando la sua disincantata e cinica visione del mondo.

 

Da lunedì prossimo 17 novembre prevendita e vendita abbonamenti presso la Biblioteca di Sansepolcro.

//]]>